Cosa fare a Lisbona in 4 giorni?

Lisbona, capitale del Portogallo e meta turistica di grande interesse, nota per le sue strade in pietra e le facciate multicolore.

SItuata sulla foce del fiume Tago, la città ha una doppia anima: quella classica, con il suo ricchissimo patrimonio artistico-culturale, e quella moderna, con il suo dinamismo e la multiculturalità di una capitale in espansione.

Se l’hai scelta come meta di una vacanza breve di certo ti starai domandando “cosa fare a Lisbona in 4 giorni?

Anche se non sarà possibile vedere tutto quello che ha da offrire, siamo riusciti a selezionare i luoghi più imperdibili!

Mappa: Cosa fare a Lisbona in 4 giorni

Cosa fare a Lisbona in 4 giorni

Ancora nota come La città delle sette colline o La regina del mare, Lisbona è rinomata per i suoi panorami spettacolari, talmente perfetti da sembrare dipinti.

Le sue stradine strette, le sue facciate ricoperte di azulejos (le piastrelle in ceramica decorate a mano simbolo del Portogallo), i suoi colori: Lisbona è una città pittoresca.

E non solo, perché alla lista di pregi dobbiamo aggiungere il clima piacevole, l’atmosfera mediterranea e la cucina tipica.

Sei ancora più impaziente di scoprire cosa fare a Lisbona in 4 giorni?

Allora passiamo subito ai luoghi più iconici che devi assolutamente visitare durante il tuo soggiorno breve!

Giorno 1: Esplora il centro di Lisbona

Il tuo primo giorno a Lisbona probabilmente atterrerai all’aeroporto Humberto Delgado, da qui puoi raggiungere facilmente il centro con un taxi o magari un Uber.

Se scegli di spostarti usando la stazione Cais do Sodré, potrai raggiungere qualsiasi zona del centro in metropolitana. Volendo puoi anche prendere il famoso tram 28E, un’alternativa particolarmente apprezzata tra i turisti.

Adesso che sei in centro, cosa visitare a Lisbona il primo giorno di vacanza?

1. La Piazza del Rossio

La-Piazza-del-Rossio-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Puoi iniziare la tua visita del centro di Lisbona dalla Piazza del Rossio (o Praça Dom Pedro IV, in portoghese).

È stata una delle piazze centrali della città per secoli, oltre che un popolare punto d’incontro per la gente del posto. Qui caffè e ristoranti brulicano e fanno da cornice a un teatro ben valorizzato.

A Piazza del Rossio potrai passeggiare, immergerti nella cultura portoghese e avere un assaggio del gustoso cibo locale – letteralmente.

2. La Praça do Comércio

La-Praca-do-Comercio-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Dalla Piazza del Rossio puoi prendere la strada principale chiamata Rua Augusta, fino alla Praça de Comércio.

Si tratta di una piazza del XVIII secolo che si distingue chiaramente per il suo Arco di Trionfo che troneggia in tutto il suo splendore.

Praça do Comércio si trova sulla riva del fiume Tago, nel cuore del quartiere Baixa. Un tempo era la sede del Palazzo Reale, fino al terremoto del 1755, e deve il suo nome (“Piazza del Commercio”) al fatto che è stata il simbolo dell’economia della città già dalla sua ricostruzione.

Sulla Praça do Comércio avrai anche modo di ammirare la magnifica statua equestre di Giuseppe I.

3. Il quartiere del Chiado

Il-quartiere-del-Chiado-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Un’altra delle tappe consigliate da toccare nel centro di Lisbona è il quartiere Chiado, con i suoi caffè affascinanti e le gallerie d’arte chic, senza dimenticare la Livraria Bertrand, la più antica libreria del mondo.

A Chiado potrai visitare anche la Ferreira das Tabuletas, una delle più belle facciate in azulejo di Lisbona.

Se stai ancora cercando dove dormire a Lisbona, sappi che il centro è pieno di hotel, residence e camere in affitto. Troverai sicuramente la soluzione più adatta per goderti notti tranquille in un angolo calmo della città o vivere il suo dinamismo al massimo con un alloggio nella sua parte più giovane e movimentata.


Giorno 2: Esplora i quartieri di Lisbona

Per il tuo secondo giorno in Portogallo vale la pena iniziare ad esplorare i quartieri della sua capitale.

4. Il Quartiere dell’Alfama

Il-Quartiere-dellAlfama-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Il quartiere dell’Alfama è una destinazione imperdibile se sei a Lisbona, essendo il più vecchio e autentico della città.

Rimasto in buona parte intatto durante il famoso terremoto del 1755, è caratterizzato da stradine strette e sinuose di grandissimo fascino. Le vedrai serpeggiare dalla riva del Tago attraverso le case in rovina e lungo i selciati ricoperti di mattoni.

Qui potrai andare a vedere l’incredibile castello moresco di San Giorgio (in portoghese, São Jorge) con le sue torri impressionanti e le mura merlate. Situato sulla collina più alta di Lisbona, offre una magnifica vista della città.

Ma nei dintorni ci sono molti altri punti panoramici del tutto gratuiti di cui approfittare. Il Largo das Portas do Sol, ad esempio, è un belvedere affacciato sulle case color pastello e uno stuolo di tetti rossi dell’Alfama.

Potrai anche visitare il Miradouro da Graça, un’altra terrazza panoramica molto popolare tra i turisti poiché offre una magnifica vista sui tetti della città.

5. Gli Elevador da Glória e da Bica

Gli-Elevador-da-Gloria-e-da-Bica-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Gli elevador sono dei piccoli tram caratteristici che ti aiuteranno a muoverti in città.

In particolare quelli da Gloria e da Bica ti permetteranno di ammirare il quartiere di Bairro Alto, collegandolo con Piazza dei Restauratori, Rua da Bica de Duarte Belo e anche Rua São Pedro de Alcântara.

6. I musei di Lisbona

I-musei-di-Lisbona-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Per il pomeriggio del secondo giorno ti consigliamo di scegliere un museo a Lisbona.

Il Museo Nazionale dell’Azulejos, ad esempio, situato all’interno dell’antico Convento della Madre de Deus. Fondato nel 1509, potrai scoprire l’intera storia delle famose mattonelle azzurre icona del Portogallo.

Anche il Museo Calouste Gulbenkian merita di essere visto.

Oltre alla sua particolare architettura (che già da sola è un’attrazione), espone migliaia di oggetti d’arte e reperti dal neolitico fino ai giorni nostri, e non solo inerenti al Portogallo: troverai arte egizia, greca, romana, islamica, asiatica e anche europea.

7. Il Time out Market

Il-Time-out-Market-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Non si può visitare Lisbona senza fare un salto al Time Out Market, un enorme salone alimentare all’interno del Mercado da Ribeira che è stato realizzato in un magazzino convertito, aspetto che rende l’atmosfera molto speciale.

È un vero e proprio paradiso per i buongustai.

Copre più di 1.000 metri quadrati e ospita alcuni dei migliori chef di Lisbona e, ovviamente, ampio spazio è dedicato al vino con grandi enoteche che propongono sia le rinomate etichette locali che quelle estere. 

Se sei fortunato, al Time Out Market potrai anche assistere a eventi culturali e laboratori di cucina.

Insomma, una tappa che qualsiasi guida turistica aggiornata consiglia di visitare!


Giorno 3: Esplora Belém, il quartiere che vanta il maggior numero di siti UNESCO

E’ impossibile fare del turismo a Lisbona senza esplorare il quartiere di Belém. Questa area della città all’ombra del ponte XXV Aprile è famoso per il numero di siti classificati Patrimonio dell’Umanità Unesco.

8. Il Monastero dos Jeronimos

Il-Monastero-dos-Jeronimos-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Il Monastero dos Jeronimos è un santuario costruito oltre 500 anni fa ricco di dettagli architettonici e decorativi in stile marittimo.

La struttura è a dir poco immensa.

Sulla facciata color miele spiccano gargoyle e altre figure animalesche.

Resterai senza parole di fronte ai suoi bellissimi archi smerlati, le complesse torrette, le colonne intrecciate alle foglie di vite.

Sia il chiostro che la Chiesa di Santa Maria sono aperti ai visitatori.

9. La Torre di Belém

La-Torre-di-Belem-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

La Torre di Belém è un’altra splendida struttura classificata come Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Costruita nel XVI secolo su un’isolotto vicino alla riva, buona parte della torre è in stile manuelino, anche se tradisce alcuni elementi moreschi.

In origine doveva essere un faro ma in seguito fu concepita come piccolo forte di difesa su ordine del re Manuel I.

Rimarrai colpito dalla filigrana utilizzata per decorare la torre quadrata e, se avrai voglia di risalire la strettissima scala a spirale, potrai raggiungere la cima e godere di una vista fantastica.

10. Il Monumento delle Scoperte

Il-Monumento-delle-Scoperte-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Costruito nel 1960, il Monumento delle Scoperte è stato progettato per commemorare i 500 anni della morte di Henri il Navigatore.

Raffigura una grande caravella in rotta verso l’orizzonte con circa 30 statue di navigatori famosi per le loro grandi scoperte.

Dopo la visita dei siti Unesco di Belém, potrai anche fare una pausa in uno dei tanti locali e ristoranti della zona per assaggiare uno dei famosissimi pasteis de Belém. Questi dolci tipici (talvolta chiamati anche pasteis de Nata) sono un classico della cucina portoghese, tanto da essere rinomati in tutto il mondo.


Giorno 4: Le migliori escursioni in giornata fuori Lisbona: Sintra e Obidos

Il quarto giorno vogliamo proporti un’escursione appena fuori Lisbona nelle città di Sintra e Obidos.

11. Sintra

Sintra-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Situata a soli 25 km da Lisbona (circa 30 minuti di viaggio), Sintra è una piccola città pittoresca ricca di palazzi e castelli, dato che è stata il rifugio della famiglia reale per numerosi secoli.

Come prima cosa dovrai assolutamente visitare il Palazzo de Pena. Un edificio a dir poco monumentale, ricco di colore, che domina dall’alto l’intera città.

Il suo stile eclettico non può lasciarti indifferente, e per un attimo ti sembrerà di non essere neanche a Lisbona.

Un altra tappa importante da visitare a Sintra è il palazzo di Quinta da Regaleira, edificio che riconoscerai per le sue torrette gotiche, i gargoyle, i simboli massonici e rinomato per il misterioso pozzo iniziatico della Massoneria.

L’esemplificazione perfetta di stile gotico e rinascimentale.

12. Obidos

Obidos-Cosa-fare-a-Lisbona-in-4-giorni

Se preferisci tenerti alla larga dalla folla di Sintra, il piccolo villaggio di Obidos è un’ottima alternativa.

A solo un’ora a nord di Lisbona, la cittadina è arroccata su una collina e circondata da mura medievali.

I suoi edifici scoloriti dal sole hanno ben conservato i ricchi decori sui toni del giallo e dell’azzurro.

La strada principale è la Rua Direita, un viale pavimentato collocabile fra il XIII e il XIV secolo.

Obidos offre moltissimi bar e caffè accoglienti, squisite boutique e stand di ginjinha.

Se ti stavi chiedendo cosa visitare in Portogallo, sappi che Lisbona è una delle città più belle d’Europa.

La capitale portoghese è ricca di meraviglie architettoniche e, grazie al nostro itinerario, non ti sarà difficile ammirare le più rappresentative anche in un soggiorno di soli 4 giorni.

Allora, cosa aspetti? Corri a preparare la valigia e la macchina fotografica, Lisbona ti aspetta!

Lascia un commento